È startup o pmi innovativa anche la società che ha diritti esclusivi su un software registrato

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere n. 218415 del 29 ottobre 2015, ha fornito un’indicazione molto utile sulla corretta interpretazione dell’ultimo dei requisiti alternativi previsti per la registrazione come startup/pmi innovativa, secondo cui la società richiedente deve essere “titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore“.

Il Ministero ha, infatti, precisato che l’utilizzo del termine “titolare dei diritti” consente di ampliare la platea dei soggetti legittimati a richiedere l’iscrizione nella sezione speciale delle startup/pmi innovative: è una facoltà che non spetta solo se si è autori del programma, ma anche se si è la persona fisica o giuridica titolare di diritti esclusivi sul software.

Di conseguenza, aver stipulato un contratto, che consenta lo sfruttamento economico in specifici Paesi del software, rende legittima la richiesta di registrazione nella sezione speciale del Registro delle imprese o conferma la sussistenza del requisito previsto dalla legge.

Avv. Marco De Paolis
————————————————–
DE PAOLIS
CONSULENZA LEGALE E SOCIETARIA
INTERNAZIONALIZZAZIONE E STARTUP
Piazzetta Monsignor Almici, 13
25124 Brescia
T. +39 030 2421245
F. +39 030 2449678
E. marco.depaolis@studiomarcodepaolis.it

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/software_29_ott_2015.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...